Umbria
Banner Advertisement - esposizioni:  - click:
Centri benessere  | Terme  | Itinerari  | Storia  | Arte  | Prodotti Tipici  | Parchi  | Sport  | Università  | Aziende  | Associazioni  | Teatri  |    

Bookmark and Share


1051   




Storia | Citerna | Citerna

Citernesi - Alt. 480 m. slm - S. Michele Arcangelo, 8 maggio LA STORIA E' l'antica Civitas Sobariae di origine etrusca. Fu distrutta dai Goti di Totila e ricostruita nel VII sec. dal Longobardi come avamposto. Nel X sec. fu concessa ad Uguccione Bourbon del Colle, da Berengario, poi appartenete alla Diocesi di Città di Castello ed infine tornò allo Stato Pontificio. L'ARTE Chiesa di S. Francesco, del 1316, ha interessanti pitture del 1500 di Luca Signorelli e Raffaellino del Colle. Chiesa di S. Michele Arcangelo, con una Madonna dei Della Robbia. Ex Convento del Crocefisso, del 1412 con affreschi del Pomarancio. Palazzo Prosperi -Vitelli, XV sec.

Disponibile una fotografia
Continua...


Storia | Città della Pieve | Città della Pieve

Pievesi - Alt. 509 m. slm - S. Gervasio, 19 giugno La Storia Situata sul confine tra l'Umbria e la Toscana, subì l'invasioni dei barbari e fu danneggiata soprattutto dai Goti. All'inizio del XIII sec. godette di un periodo di libertà, poi fu di Federico II e nel 1230 di Perugia. Nel 1243 tornò a Federico II che ne elogiò la fedeltà concedendole i privilegi e l'ampliamento del territorio. Alla morte di Federico Perugia punì la città Ghibellina, facendola spopolare da Raniero di Burgarello. Nel 1300 essa era un castello assoggettato a Perugia che le imponeva tasse e chiedeva soldati. Nel 1326 furono iniziati i lavori della Rocca che fu fortificata nel 1371 e 1374. Durante le lotte nobili e popolari fu occupata da Biordo Michelotti nel 1393, poi da Braccio Fortebraccio fino a quando, nel 1424, non fu incorporata nello stato della chiesa. Dopo la morte del Papa Martino V, tornò sotto la protezione ed il governo dei Perugini. Nei primi anni del 500 subì i saccheggi del Valentino che,

Disponibile una fotografia
Continua...


Storia | Collazzone | Collazzone

Collazzonesi -Alt. 469 m. slm - S. Lorenzo, 10 agosto La Storia Si fa risalire la sua origine alla famiglia Attone o Azzone. Sorse su di un colle per il controllo e l'accesso alla valle del Tevere. Le milizie Tuderti distrussero il Castello di Collazzone nel 1220 e nel 1221. Ricostruito, fu nuovamente distrutto nel 1331 per poi essere riedificato definitivamente nel 1382. L'Arte       Convento di S. Lorenzo. Chiesa Parrocchiale di S. Lorenzo, restaurata recentemente. Chiesa di S. Michele, risale al XV sec.

Disponibile una fotografia
Continua...


Storia | Corciano | Corciano

Corcianesi - Alt. 408 m. slm - S. Michele, 8 maggio La Storia La millenaria storia di Corciano inizia in epoca etrusca e rimane documentata da pregevoli ritrovamenti archeologici, oggi raccolti e custoditi presso la sede municipale. Nel 1242 Corciano era libero comune, seppur soggetto alle direttive politiche della vicina e dominante Perugia. L'autonomia locale, nel corso dei secoli, rimase limitata ad una gestione amministrativa e finanziaria della cosa pubblica, come ampiamente documentato nello statuto risalente all'anno 1560, custodito presso l'Archivio storico comunale. Nel primo periodo rinascimentale, di cui rimangono caratteristiche costruzioni e pregevoli opere d'arte, la cittadina fu un fiorente centro di attività agricola e artigianale. AI momento dell'annessione al Regno d'Italia Corciano assunse la fisionomia politico-territoriale con la quale è giunta ai giorni nostri, registrando, al censimento dell'anno 1861. L'Arte Chiesa S. Francesco, in stile gotico rom

Disponibile una fotografia
Continua...


Storia | Costacciaro | Costacciaro

Costacciaresi - Alt. 567 m. slm - Beato Tommaso (1a domenica di settembre) La Storia Probabilmente di origine romana, fu costruito agli inizi del secolo XII dal Comune di Gubbio. Fu roccaforte dei signori di Gubbio, del Mentefeltro dal XV sec. fino al XVIII sec.. Situata quasi al confine con le Marche di fronte al Monte Cucco. L'Arte Chiesa di San Francesco, del 1300, con affresco di Matteo da Gualdo. Grotte di Monte Cucco e l'inghiottitoio Fossile

Disponibile una fotografia
Continua...


Storia | Deruta | Deruta

Derutesi - Alt. 218 m. slm - S. Caterina d'Ales, 25 novembre La Storia In epoca assai antica ospitava già insediamenti umani. Poi forse fu etrusca e poi romana. La sua storia nel Medioevo è quasi sempre legata alla città di Perugia. Essendo ai confini, quando Perugia subiva sconfitte, fu sempre Deruta a subire disagi e distruzioni. Verso il 1400, la cittadina si dotò di strutture difensive con un castello fortificato, con rocca e forti mura. Si organizzò con un podestà, un vicario e un consiglio di 15 membri. Poi subì ancora gravi guerreggiamenti causati, dalle famiglie perugine e nel 1527 dal passaggio dei Lanzichenecchi e poi dalle truppe Papali. Entrò poi nella stato della Chiesa per passare un periodo di tranquillità economica e sociale. E' situata in un poggio al margine del Tevere. L'Arte Palazzo Comunale, architettura trecentesca, con importanti reperti archeologici. Pinacoteca Comunale, con vari dipinti. Chiesa di S. Francesco, del sec. XIV, con affreschi di Alfani

Disponibile una fotografia
Continua...


Storia | Fabro | Fabro

Fabresi - Alt. 364 m. slm - S. Martino, 11 novembre La Storia Le prime notizie storiche risalgono al XI secolo. Borgo fortificato di origine medioevale non ebbe signori propri e si sviluppò storicamente nell'orbita politica di Orvieto. Nel 1810 le truppe Napoleoniche distrussero gli archivi comunali ed ecclesiastici. L'unico documento rimasto è lo Statuto del Castello di Fabro e della sua giurisdizione, redatto dal Feudatario Filippo Pepoli, signore anche di Città della Pieve. L’arte Chiesa   Parrocchiale,   XV sec.

Disponibile una fotografia
Continua...


Storia | Ferentillo | Ferentillo

Ferentillesi - Alt. 260 m. slm - S. Sebastiano, 20 gennaio La Storia Di ignote origini, sorge fra due rocche trecentesche con mura medioevali. Il nome "Ferentillo" deriva da "quelli di Ferente"; così gli indigeni chiamavano i nuovi venuti al seguito del re Liutprando. Questi, nel 742 in lotta con il Duca di Spoleto, portò con se coloni e armigeri della città di "Ferentum" da cui, appunto,   "Ferentum illi". Sorta   probabilmente in   epoca longobarda, i suoi due castelli con le rispettive fortificazioni furono eretti nel 1200 circa, a difesa della vicina abbazia di San Pietro in Valle. Nel 1190, secondo un documento di quell'epoca, Ferentillo risulta essere un sistema difensivo dell'abbazia costituito dalle rocche di Loreno Borsino, S. Pietro e Rocca di Sasso. Nel 1245 i beni dell'abbazia erano molto estesi ma continuamente minacciati dai disordini. Fu così che nel 1300 Bonifacio VIII tolse la giurisdizione all'abbazia e l'affidò

Disponibile una fotografia
Continua...


Storia | Ficulle | Ficulle

Ficullesi -Alt. 437 m. slm - S. Eumenio, 18 settembre La Storia Benché fondata dai Sabini emigrati da "Ficulea di Roma" nel X secolo, il suo nome sembra derivare o dal latino Figulus (vasaio), o dal fico scolpito sullo stemma del Comune. Nel XIII secolo fu completamente cinta da possenti mura. Fu feudo dei Filippeschi d'Orvieto, dal sec. X-XI sino al 1313, poi dei Monaldeschi fino al 1550. Devastato dalle frequenti lotte, entrò definitivamente a far parte dello Stato Pontificio nella seconda metà del sec. XV. Nel sec. XVI il borgo venne reintegrato delle fortificazioni che erano andate distrutte con la cacciata dell' ultimo dei Monaldeschi, Gentile della Vipera. L’arte Chiesa di S. Maria Vecchia, sec. XII. Chiesa di S. Maria Nuova, del 1600. Castello. della metà del sec. XIV.

Disponibile una fotografia
Continua...


Storia | Cenni Storici di Foligno | Foligno

Folignati - Alt. 234 m. slm - S. Feliciano, 24 gennaio La Storia Antico borgo assoggettato a Roma nel 295 a.C. Nel 915 e nel 924 fu devastata dagli Ungari. Risollevatasi si ampliò nel XII sec., grazie anche dell`aiuto ricevuto da Federico Barbarossa che le confermò i privilegi su Bevagna e Montefalco. Foligno divenne punto di appoggiò dei Ghibellini, entrando così in rivalità con la Guelfa Perugia. Agli inizi del XIII sec. passò sotto il dominio della chiesa. Agli inizi del XIV sec. i Ghibellini, guidati da Corrado Anastasi, cedettero ai Guelfi, comandati dal vicario pontificio Rinaldo Trinci che ottenne la signoria della città nel 1310. La Signoria dei Trinci caratterizzò un`epoca fondamentale per la storia di Foligno. Nel 1420, quando assunse il potere Niccolo Trinci, Foligno aveva esteso il proprio dominio su città importanti come Spello e Bevagna, Montefalco e Giano, Assisi, Trevi, Nocera e su molti castelli. L`uccisione di Niccolo Trinci, nel 1424 nel Castello di Nocera, se

Disponibile una fotografia
Continua...


Storia | Fossato di Vico | Fossato di Vico

Fossatani - Alt. 584 m. slm - S. Sebastiano, 8 gennaio La Storia Piccolo centro sorto nell'alto medioevo, è l'antica Vicus Helvillum, poi Fossatum e Fossato fino all'anno 1862, successivamente si aggiunse Vico. Nel 1208 fu conquistata da Perugia e dopo varie vicende la sua storia fu legata alla chiesa. Situato lungo la Flaminia, è posto su uno sperone. L'Arte Chiesa di S. Benedetto, caratterizzata da strutture ogivali. S. Maria della Piaggiola, è caratterizzata da affreschi di Ottaviano Nell'i, sec. XV. Ponte Romano, in loc. S. Giovanni nel I sec. a.C.

Disponibile una fotografia
Continua...


Storia | Fratta Todina | Fratta Todina

Frattigiani - Alt. 215 m. slm - S. Michele, 8 agosto Sorta alla confluenza del torrente Faena con il Tevere con il nome di "Tudernum", assunse nel 1290 il nome di Villa o Fracta Episcopi, ossia fratta del Vescovo, per poi prendere nel 1860 quello di Fratta Todina. Le prime testimonianze umane risalgono al neolitico. In epoca romana faceva capo al Municipio di Todi; appartenne alla VI Regione Augustea. Dal 1334 al 1413, passò prima a Firenze, e poi alla signoria di Braccio Fortebraccio che la ristrutturò, irrobustendo mura e torri e raddrizzando la strada. Nel 1416 vi fu prigioniero Carlo Malatesta. In seguito Fratta Todina fu libero Comune per poi ritornare, nel 1452, sotto il dominio di i Todi. L'Arte Palazzetto Vescovile, del 1600, vi si trova la Torre civica e la fontana del Palazzo Episcopale. Chiesa Parrocchiale, del 1700. S. Maria della Spineta, del 1700.

Disponibile una fotografia
Continua...


Storia | Giano dell'Umbria | Giano dell`Umbria

Gianesi - Alt. 546 m. slm - S. Felice, 30 ottobre La Storia Sorta nell'XI secolo nella zona detta "Normandia" per lo stanzionamento dei Normanni nell'attacco che portarono al Ducato di Spoleto, non ebbe mai una propria storia. Nel 1435 fu distrutta dai Ghibellini che assediarono Foligno. | Soggetto alla signoria dei Trinci di Foligno nella prima metà del sec. XIV, passò poi alla Chiesa dopo essere stato comune. Giano dell'Umbria rimane, seppur con alterne vicende, sotto il governo di Spoleto dalla metà del 200 fino all'inizio del XIX sec. Mantenne tuttavia una sua indipendenza ed amministrò un proprio territorio che includeva anche Montecchio e Castagnola. L’ Arte Pieve, del XIII sec. Palazzo del Municipio, ove sono stati riuniti i reperti romani. Chiesa di S. Michele, risale al 300. Chiesa di S. Francesco, del '300. Abbazia di S. Felice, XI sec.

Disponibile una fotografia
Continua...


Storia | Gualdo Cattaneo | Gualdo Cattaneo

I Gualdesi - Alt. 446 m. slm - Beato Ugolino, 3 settembre La Storia II nome deriva da "Wald", "selva", a cui e stato aggiunto Cattaneo, nome del suo fondatore: il Conte Edoardo Cattaneo, vassallo dell'imperatore Ottone II di Sassonia. Di antica origine, Gualdo Cattaneo nel medioevo fece parte del Ducato di Spoleto. Ad allora risalgono mura e torri. Nacque nel 975 con la fondazione del pastello di Gualdo e la sua donazione alla famiglia Cattaneo. Ebbe molta Importanza per la sua posizione strategica dominante sulla valle del Tevere e quella spoletina. Nella lotta contro Foligno come alleata di Spoleto, ebbe alterne vicende. Nel 1493 papa Alessandro VI Borgia la diede in amministrazione a Foligno che volle potenziarne le difese costruendovi una Rocca. L'Arte Rocca, a forma di triangolo con tre torri comunicanti del 1493. Chiesa di S. Andrea, romanica del XIII sec. Chiesa di S. Agostino, del 1136 contiene affreschi di scuola folignate.

Disponibile una fotografia
Continua...


Storia | Gualdo Tadino | Gualdo Tadino

Gualdesi - Alt. 536 m. slm - Beato Angelo, 15 gennaio La Storia Fu distrutta da Ottone III (996) e poi da un violentissimo incendio, venne ricostruita nel 1237 sull'attuale Colle di Sant'Angelo, dandosi libere istituzioni comunali sotto la protezione di Federico II. Successivamente si sottomise malvolentieri a Perugia prima di essere consegnata alla Chiesa da lacopo P. Canino (1458). Nel 1883 il Papa Gregorio XVI le conferisce il titolo di città con il nome di Gualdo (Waldum) ladino (Tadinum) e nel 1860 viene annessa al Regno d'Italia. L'Arte Rocca Flea sec. XII, antica fortezza e notevole esempio di architettura militare medioevale.   La   Chiesa   di   San Francesco, sec. XIII con affreschi di Matteo da   Gualdo   (1435-1507).   La Chiesa di Santa Chiara, sec. XIII. Il Palazzo del Podestà e la Torre Civica. La Chiesa di San Benedetto, sec. XIII con la fontana este

Disponibile una fotografia
Continua...


Storia | Guardea | Guardea

Guardeesi - Alt. 387 m. slm - S. Egidio, 1 settembre La Storia Dell'antica Guardege o Podium Guardege rimangono solo pochi resti relativi al suo primo insediamento, sviluppatesi originariamente a Marruto. L'antico castello svolse nel tempo una funzione di vedetta e di guardia ed ebbe signori propri, i De Guardeja. Fu poi dei Monteparte, dei Monaldeschi, dei signori di Alviano ed infine dei Conti di Marsciano, prima di entrare a far parte dello Stato Pontificio. Nel 1860 fu annesso al Regno d'Italia. L’Arte Castello del Poggio, antico borgo restaurato.

Disponibile una fotografia
Continua...


Storia | Giove | Giove

Giovesi - Alt. 292 m. slm - S. G. Battista, 24 giugno La Storia Anche se d'origine etrusca-umbra, si hanno le prime notizie storiche nel 1191; il nome originario era "Castel di Jovo". Il borgo, di origine medioevale, e il castello, costruito su una rocca preesistente, furono degli Anguillara, dei Farnese e, dal sec. XVI, dei Canonici Mattei. Agli inizi del '900 il castello fu venduto ai Ricciardi; quindi passò in mano al Generale di Robilant ed infine, nel 1936, ai conti d'Acquarone. L'Arte Palazzo Ducale, XVI sec. Mura e Borgo, medioevale caratteristico.

Disponibile una fotografia
Continua...


Storia | Gubbio | Gubbio

Eugubini - Alt. 522 m. slm - S. Ubaldo, 15 maggio La Storia Antichissima città fondata dagli Umbri, popolo di stirpe italica, ne divenne la capitale. In lingua umbra era Iguvium, importante centro religioso e politico di quel popolo, come mostrano le sue monete e le sue famose "Tavole Eugubine". Poi nel 295 a. C. strinse alleanza con Roma e prese il nome di Iguvium. Ma nell' 110 a.C. i romani intervengono sempre più frequentemente negli affari degli alleati, i popoli italici, da portarli alla rivolta nel 90 a.C. I romani, per evitare la vittoria dei rivoltosi, promulgano la "Lex de civitae danda". La città passa alla tribù Clustumina. Alla fine della guerra civile, tutte le città italiane ricevono un nuovo ordinamento nell'80 a.C. e sono costituite in "Municipia Civium Romanorum". La città divenne molto fiorente, ebbe un grandioso teatro, templi ed edifici pubblici, e per tutto il tempo dell'impero visse in pace. Come le altre città italiane subì le invasioni barbariche e venne p

Disponibile una fotografia
Continua...


Storia | Lisciano Niccone | Lisciano Niccone

Liscanesi - Alt. 314 m. slm - S. Benedetto, 21 marzo La Storia Di origini antichissime, Lisciano Niccone è il più piccolo dei comuni dell'alto Tevere. Il suo nome potrebbe derivare da un Lisus o Licius che vi ebbe dei possedimenti in epoca romana. L'aggiunta del nome Niccone è legata all'omonimo torrente. Nel 1202 si mise sotto la protezione di Perugia. Posta in posizione strategica fra diverse valli, era anche il confine L'Arte Resti del Castello e Chiesa. Chiesa di S. Niccolo. Nelle vicinanze i Castelli di Reschio, di Sorbello e di Pierle.

Disponibile una fotografia
Continua...


Storia | Lugnano in Teverina | Lugnano in Teverina

Lugnanesi - Alt. 419 m. slm - S. M. Assunta, 15 agosto La Storia Fondata nel 600 d.C. dagli abitanti di Luchiano scampati all'eccidio dei Goti, solo nell'859 fu cinta da mura a difesa dalle invasioni saracene. Il borgo ebbe origine dal feudo del conte Farolfo di Guido e incamerato dalla Chiesa, pervenne (sec. XII) ai Bovaccini di Todi. Nei secoli successivi, venne conteso fra Todi, Amelia ed Orvieto. Quest'ultimo lo tenne a lungo in possesso. Fu poi sotto la giurisdizione dei signori di Alviano, dei Ridolfi e quindi dei Farnese, che furono insigniti del titolo di Governatori perpetui della città. Fece parte della Repubblica Romana e, dopo la restaurazione (1814), tornò nei domini della Chiesa. L’arte Palazzo Farnese. Porta Medievale Chiesa S. M. Assunta, del XII sec.

Disponibile una fotografia
Continua...


Storia | Monte Santa Maria Tiberina | Monte Santa Maria Tiberina

Monteschi - Alt. 688 m. slm - Maria SS. Assunta, 15 agosto La Storia Di origini antichissime, fu certamente un villaggio etrusco. Nel 1250 divenne roccaforte del Marchese Guido del Colle e nel 1260 fu conquistata da Città di Castello e coinvolta in quasi tutte le lotte locali tra Guelfi e Ghibellini. I feudatari Bourbon del Monte la tennero per sei secoli. Nel medioevo fu un campo franco, dove ognuno poteva battersi a duello. Divenne comune nel 1816. E' situata in posizione panoramica stupenda. L'Arte Chiesa Parrocchiale di S. Marco. Castello con torre, XVI sec. La Pieve, si semplice architettura cinquecentesca. Chiesa S. Croce, è una rustica costruzione in pietra.

Disponibile una fotografia
Continua...


Storia | Magione | Magione

Magionesi – Alt. 299 m. slm – S. Clemente, 23 novembre La Storia Certamente ebbe origini Etrusco-Romane, ma le sue prime notizie storiche risalgono al Medioevo, in una documentazione in cui si parla di Villa di Pian di Carpine posto all'incrocio dalle strade tra Perugia, Chiusi ed il Lago che, erano il passaggio obbligato di tutti i pellegrini provenienti o diretti a Roma. Per assistere detti pellegrini, i Cavalieri dell'Ordine Ospitaliero di San Giovanni da Gerusalemme, fondarono uno ospizio chiamato "La Magione di Pian del Carpine". Dalla Casa Ospitale dei Cavalieri, il nome si estese a tutto l'abitato che lo circondava, dando vita all'odierna Magione. Asservita a Perugia, verso la fine del 1300, i Cavalieri di Malta trasformarono l'ospizio in castello per motivi di sicurezza, dentro il quale, nel 1502, fu ordita da alcuni signori Umbri e Marchigiani, poi uccisi in gran parte a Senigallia ed a Città della Pieve, la congiura contro Cesare Borgia. L'Arte Castello Cavalieri

Disponibile una fotografia
Continua...


Storia | Marsciano | Marsciano

Marscianesi - Alt. 184 m. slm - S. G. Battista, 24 giugno La Storia Le prime notizie storiche risalgono al 1004. Sorta all'estremo lembo del territorio perugino e quindi soggetta ad incursioni e scorribande di soldataglie mercenarie, divenne una roccaforte militare. Di antica origine, Marsciano è stata quasi sempre soggetta a Perugia a cui fu ceduta dai Conti Bulgarelli. Nel sec. XIV assunse una grande importanza nella lotta fra Todi e Perugia. Nel 400 fu contesa fra Perugia i Braccio Fortebraccio. Dopo una serie ili alterne vicende rimase legata agli eventi di Perugia. L'Arte Resti del Castello, dotato di torrioni quadrati, e circolari. Chiesa Parrocchiale, caratterizzata da un campanile ottocentesco di Giovanni Santini

Disponibile una fotografia
Continua...


Storia | Massa Martana | Massa Martana

Martesi – Alt. 351 m. slm – S. Felice, 30 ottobre Storia Di chiara origine Romana, come testimoniano il Ponte Fonnaia e la catacomba, nel terzo secolo dopo Cristo il Vicus Martis assunse il nome di Citta Martana. Nel VI secolo fece parte del Ducato di Spoleto. Fortificato e cinto di mura nel sec. XI- XII fu distrutto da Goti e Longobardi e venne ricostruito dagli Arnolfi che edificarono il castello di Massa. Due famiglie si disputarono il suo possesso: i Galliena-Fedri ed i Fonsi-Bonaccorsi . Nel 1266 il castello fu ampliato da Bentivegna Bentivenghi, vescovo di Todi. Nel sec. XIV-XV fu conteso fra Todi ed il Papato e nel 1530, ospitò Papa Clemente VII. Pio IV concesse l'indipendenza da Todi e nel 1572 i Massetani si diedero uno statuto che ebbe validità fino al 1860. L‘arte Chiesa della Madonna della Pace, costruzione Ottagona sormontata da un'alta cupola. Abbazia dei SS Fidenzio e Terenzio, del XII sec. Chiesa di S. Maria in Pantano, tra le più antiche del territorio. Chi

Disponibile una fotografia
Continua...


Storia | Monte Castello di Vibio | Monte Castello di Vibio

Montecastellesi - Alt. 423 m. slm - SS. Filippo-Giacomo, 3 maggio La Storia Di origine Romana appartenente alla Colonia di "Fida Tuder" lungo le zone di transito delle Valli del Tevere e del Naia, conobbe il terrore delle truppe di Annibale quando, vincitrici sul Trasimeno, si diressero verso le gole del Forello per raggiungere la città di Roma. La tipica struttura di "Castrum" che aveva assunto col passare del tempo, fu distrutta parzialmente nel 1245 dai soldati Tuderti; totalmente nel 1247. Nel 1323 la Rocca venne ricostruita col nome di Monte Castello di Vibio. Nel 1392 fu feudo di Catalano degli Atti. In seguito oscillò fra Todi e la Chiesa. L'Arte Chiesa Parrocchiale, costruzione neoclassica. Abazia, del 1586. Teatro della Concordia, del 1807. Mura medioevali, castellane.

Disponibile una fotografia
Continua...


Storia | Montecastrilli | Montecastrilli

Montecastrillesi - Alt. 391 m. slm - S. Nicolo, 6 dicembre La storia Nacque dall'unione dei numerosi piccoli accampamenti lasciati alle spalle dall'orda di Annibale ed in latino detti " Castrillorum " . Nel Medioevo fece parte delle Terre Arnolfe, passando, nel sec. XII, sotto Todi. Coinvolto nelle aspre lotte fra le famiglie todine degli Atti e dei Chiaravalle, venne annesso allo Stato Pontificio (sec. XV). Nel 1512, però, venne nuovamente riconsegnato da Papa Giulio II a Todi. Diventato Comune nel 1810, perse l'autonomia con la Restaurazione (1814), ma la riconquistò con la riforma amministrativa di Pio VII nel 1818. L’arte S. Martino. S. Mura e Torri, del’400. Convento delle Clarisse.

Disponibile una fotografia
Continua...


Storia | Montecchio | Montecchio

Montecchiesi -Alt. 377 m. slm - S. Bernardino, 20 maggio La Storia E' un borgo fortificato costruito tra il 1200 e il 1300. La sua storia è legata alle vicende di Orvieto. Nelle vicinanze ci sono resti di necropoli etrusche e romane che potrebbe testimoniare un a sua origine più remota. L’arte Parrocchiale di S. Maria. Castello di Carnano, del 1400. Castello di Melezzole, con la piccola chiesa di S. Biagio

Disponibile una fotografia
Continua...


Storia | Montefalco | Montefalco

Montefalchesi - Alt. 472 m. slm - S. Fortunato La Storia Per la sua splendida posizione panoramica, dominante le pianure del Topino e del Clitunno, Montefalco è chiamato "La ringhiera dell'Umbria". Di probabile origine Romana, sorta sul luogo di un "pagus" Romano. Comune già di rilevante importanza al tempo dei Romani per la sua posizione dominante sulla grande vallata fra Spoleto e Perugia, nel Medioevo aveva il curioso nome di "Goccerò ne". Libero comune nel sec. XII, per volontà di Federico Barbarossa nel 1177 fu sottomesso a Foligno ed ancora nel 1184. Coinvolto nella guerra fra i Comuni limitrofi, (1209) con Ottone IV, passò alle dirette dipendenze dell'Imperatore. Distrutto da Federico II, fu ricostruito con l'attuale nome. Passato alla Chiesa, per volontà di Giovanni XXII, fu prescelto come sede del reggente pontificio del Ducato di Spoleto e fu costruita la Rocca e una nuova cinta muraria, nonché, numerosi edifici religiosi e civili, realizzati ed affrescati da artisti di

Disponibile una fotografia
Continua...


Storia | Montefranco | Montefranco

Montefrancani - Alt. 375 m. slm - S. Pietro, 29 giugno La Storia Sorto quasi certamente in epoca longobarda, come castello posto a difesa della valnerina, e seguì sempre le vicende del Ducato di Spoleto. Nel 1258 si costituì in comune. Fu occupata nel 1209 da Ottone IV, nel 1395 dall'Abate di S. Pietro in Valle. Passò poi definitivamente sotto la Chiesa. L'Arte Chiesa della Madonna del Carmine, XVI sec. Chiesa del Cimitero, con affreschi del 1600.

Disponibile una fotografia
Continua...


Storia | Montegabbione | Montegabbione

Montegabbionesi - Alt. 594 m. slm - S. Giuseppe, 19 marzo La Storia Sorse come luogo fortificato in forma di castello di poggio, in epoca medioevale. Tra il 1353 ed il 1367, venne saldamente fortificato dallo Stato Pontificio. Nel 1560, dopo che la fortezza era passata in mani di varie signorie, fu approvato lo Statuto comunale. Durante la Repubblica Romana del 1848 fu unito al cantone di Orvieto. Con Napoleone fu nel Dipartimento del i Trasimeno. A metà settembre del 1861 fu occupato dai Cacciatori del Tevere e quindi annesso al Regno d'Italia. L'Arte Chiesa della Madonna delle Grazie, costruita in stile rinascimentale nel 1625.

Disponibile una fotografia
Continua...


<< Indietro Avanti >>
Pag: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36





Menù

Servizi

Mappa