Umbria
Banner Advertisement - esposizioni:  - click:
Centri benessere  | Terme  | Itinerari  | Storia  | Arte  | Prodotti Tipici  | Parchi  | Sport  | Università  | Aziende  | Associazioni  | Teatri  |    

Bookmark and Share
Home > Comuni dell'Umbria  informazioni turistiche


15  informazioni turistiche 




Informazioni Turistiche | Piazza della Repubblica | Foligno

Piazza della Repubblica. È il cuore della città da cui si dipartono le principali direttrici che conducono alle porte. Intorno ad essa si è venuta sedimentando la vita civile e spirituale della comunità con i suoi edifici e spazi pubblici. San Feliciano, secondo l`antica Passione che ne narra il martirio, venne sepolto vicino alla città di Foligno, presso il fiume Topino, oltre il ponte di Cesare o della Pietra, in un campo destinato all`inumazione dei cadaveri. Intorno alla sua tomba venne eretto un castello, che rappresenta una delle più antiche testimonianze di un insediamento nel sito ove poi si è sviluppato l`antico abitato della città. Sul lato orientale, la grandiosa mole del Duomo dominata dalla cupola del cinquecento, con la facciata minore in stile romanico e il Palazzo delle Canoniche. Sul lato nord il fondale di Palazzo Trinci. Sul lato ovest il Palazzo Comunale, di facciata neoclassica, il rinascimentale Palazzo Orfini, il Palazzo del Podestà, ancora con tracce di decoraz

Disponibile una fotografia
Continua...


Informazioni Turistiche | ORVIETO | ORVIETO

Un serbatoio sotterraneo per resistere agli assedi ORVIETO (TR) Pozzo della Cava. Nel 1527 Papa Clemente VII, prima di fare realizzare il più famoso Pozzo di San Patrizio, ordinò i lavori per il Pozzo della Cava (36 metri di profondità e 4 di diametro), sfruttando i precedenti scavi etruschi tuttora visibili. Così facendo, in caso di assedio, la città avrebbe potuto godere di una maggiore quantità d'acqua. I lavori si conclusero nel 1530 e il pozzo restò in funzione fino al 1646, come testimonia una lapide visibile lungo la via. -     Via della Cava, 28. -     Tel. 0763/342373. -     Aperto dalle 8 alle 20 (chìuso il lunedì). -     Ingresso euro 1,70; 1,20 ridotto. -     sito: www.pozzodellacava.it

Disponibile una fotografia
Continua...


Informazioni Turistiche | Duomo di Orvieto | Orvieto

Duomo di Orvieto. il monumento più insigne della città ed è una delle più belle chiese d`Italia, voluto da Urbano IV per custodire il Sacro Corporale, recante le macchie del sangue di Cristo, dopo il miracolo di Bolsena (1263). Nicolò IV pose la prima pietra il 13/11/1290 e i lavori durarono circa tre secoli. Il primo architetto fu forse Arnolfo di Cambio, allora in Orvieto; che disegnò la facciata monocuspidale. Il primo costruttore fu Fra Bevignate di Perugia, che innalzò le tre navate di stile romanico. A lui successe un costruttore locale, Giovanni Uguccione, che riprese lo stile gotico nella crocera e nell`abside. Al momento di erigere le volte, queste misero in pericolo le pareti del transetto e dell`abside. Fu chiamato allora il celebre architetto Lorenzo Maitani, il quale rinforzò tutto l`edificio con archi rampanti, e progettò la facciata tricuspidale, come oggi si ammira. Il Maitani seguì i lavori fino alla morte (1330). Sua moglie Niccolina lasciò i suoi beni al duomo. I fi

Disponibile una fotografia
Continua...


Informazioni Turistiche | Piazza San Giacomo | Foligno

Piazza San Giacomo E’ dominata dalla facciata della chiesa che le dà il nome e dall`attiguo Convento dei Servi di Maria. Edificata nel` 200 e rinnovata sul calare del `300, come attesta il portale archiacuto e il rivestimento a cortina, la chiesa venne completamente ristrutturata nei sec. XVII-XVIII. Il convento presenta un interessante chiostro. Le lunette del porticato presentano un ciclo di affreschi con scene della vita di S. Filippo Benizi, opera del pittore folignate Gio. Battista Michelini (XVII sec). Sulla sinistra della chiesa si accede in Via Mentana detta anticamente delle Poelle, uno degli angoli più pittoreschi della città, a ridosso del corso maggiore del fiume Topino. Sulla destra Palazzo Berardi, quindi la Chiesa, il Convento e l`Orto di S. Lucia, complesso di edifici dei sec. XIV e XV restituiti nel 1928 ad una corretta lettura. Via Mentana termina negli Orti Jacobilli del XVII sec., ove spicca la singolare mole della Torre dei Cinque. Piazza S. Giacomo è disegnata

Disponibile una fotografia
Continua...


Informazioni Turistiche | Piazza del Grano | Foligno

Piazza del Grano. Divisa da Piazza della Repubblica dalla quinta del nucleo edilizio costituito da Palazzo Trinci, dalla Torre medioevale e da Palazzo Deli, è l`antica "platea nova", cosiddetta in contrapposizione alla "platea veteris" (Piazza della Repubblica). È stata ed è sede del mercato cittadino, sostituendosi in questa funzione all`antica "platea pomorum". Vi si accede da Via Gramsci attraverso Via del Quattrocento e la successiva Via Deli. Una serie di fitti collegamenti attraverso gli edifici più antichi della città ne fanno il cuore dell`area nord-occidentale del centro storico. Sull`angolo sinistro della Piazza si affaccia la Chiesa di Sant`Apollinare, detta della Morte dalla Confraternita della Buona Morte che ivi aveva sede. Compito della Confraternita era accompagnare e prestare gli ultimi uffici religiosi ai condannati a morte. La chiesa, sebbene la sua erezione risalga al 1148, è un`elegante costruzione a croce greca del sec. XVIII. L`altare maggiore ospitava l`Annuncia

Disponibile una fotografia
Continua...


Informazioni Turistiche | Piazza XX Settembre | Foligno

Da Via Gramsci, attraverso la trasversale destra di Via Palestro, un tempo Via degli Ammanniti, si raggiunge Piazza XX Settembre; detta anticamente Piazza Spada. Fa da sfondo Palazzo Gerardi, del sec. XVI, sul lato nord Palazzo Monaldi-Barnabò (sec. XVII) maestoso e vastissimo, sui lato sud Palazzo Jacobilli-Carrara. Proseguendo lungo la direttrice principale, che prende ora il nome di Via S. Giovanni dell`Acqua, si trova sul lato sinistro la chiesa parrocchiale omonima della seconda metà del sec. XIV. Poco oltre la strada passa sopra un ponte a due arcate che attraversa il canale interno del Topino. È la parte scoperta dell`antico ponte le cui ultime arcate sono venute alla luce all`interno dei suggestivi Orti OrfiniVitelleschi, ora adibiti a Parco pubblico. Lungo il parco il fiume scorre a ridosso delle antiche case medioevali. Più oltre sulla destra, la facciata della ex chiesa di S. Claudio edificata nel sec. XIII. L`annesso monastero, già sede di un opificio, è oggi trasformato

Disponibile una fotografia
Continua...


Informazioni Turistiche | Piazza San Nicolò | Foligno

Da Via Gramsci attraverso Via della Scuola di Arti e Mestieri, si raggiunge a sinistra la piccola chiesa di San Tommaso ai Cipischi, costruzione del sec. XII modificata nel sec. XVIII. La facciata reca una lapide con un`iscrizione in versi leonini che ricorda l`erezione e la consacrazione della chiesa fatta dal vescovo Anselmo nel 1190. I notevoli affreschi all`interno, del sec. XIII, sono stati staccati nel 1955 e trasferiti nel seminario vescovile. Proseguendo si giunge alla Chiesa di S. Nicolò risalente al sec. XII, il cui portale ha una bella incorniciatura rinascimentale in pietra intagliata. All`interno Incoronazione della Vergine e Natività di Niccolò di Liberatore detto l`Alunno.L`ex convento degli agostiniani, adiacente alla chiesa, ha ospitato nel 1873 la Scuola di Arti e Mestieri. Proseguendo lungo la via si raggiunge la grande fabbrica del Reclusorio. Già monastero di terziarie regolari francescane fondato nel XIV sec., verrà ristrutturato nel 1777 per collocarvi una pia is

Disponibile una fotografia
Continua...


Informazioni Turistiche | Piazza San Domenico | Foligno

Vi si accede dalle parallele Via Gramsci e Via Mazzini o attraverso i vicoli e le piazzette che si aprono tra gli antichi nuclei edilizi situati tra le due direttrici principali. E l`antica "platea canapae", chiusa a sud dalla chiesa parrocchiale di S. Maria Infraportas. Nei più antichi documenti compare con gli appellativi di foris portam, cioè oltre la porta urbica detta di S. Maria. Secondo la tradizione, gli stessi apostoli Pietro e Paolo, vi avrebbero celebrato i misteri nell`attuale Cappellina dell`Assunta. La chiesa è ricca di affreschi votivi. L`ingresso è protetto da un portichetto a tre archi a tutto sesto sorretti da quattro colonne con capitelli romanici. Di fronte il Palazzo degli Atti del sec. XIV. Sul lato nord l`ex chiesa di San Domenico con annesso convento. Autorizzata con bolla di Onorio IV del 1285 è probabile che la costruzione della chiesa sia iniziata in quello stesso anno. La facciata ha un bel portale gotico, l`interno presenta affreschi del `400. La chiesa

Disponibile una fotografia
Continua...


Informazioni Turistiche | Piazza San Francesco | Foligno

Da Via Rutili, alla destra di Corso Cavour. si raggiunge dapprima la Piazzetta Beata Angela, con una caratteristica teoria di casette medievali, tra cui quella che la tradizione indica come casa natale della grande mistica del `200, quindi si accede nell`ampia Piazza San Francesco. È il luogo dove si vendono i vasi, secondo la documentazione medievale. Sulla sinistra la Chiesa del Gonfalone con una decorazione rococò di delicati stucchi. Di seguito la Chiesa di San Francesco (sec. XIII) costruita sulla più antica Chiesa di S. Matteo e trasformata completamente nella prima metà dell`800, su disegno di Andrea Vici. L`attiguo convento con un bel chiostro sarebbe stato eretto dallo stesso San Francesco nel 1213. In realtà soltanto nel 1255 Alessandro IV donò ai francescani il Palatium Curiae, detto imperiale, per erigervi un convento. Qui era stata collocata, nella prima metà del `200, la residenza comunale. Sul fronte opposto si affaccia il palazzo, attualmente sede della Pretura, erett

Disponibile una fotografia
Continua...


Informazioni Turistiche | Piazza Garibaldi | Foligno

Vi si affacciano la Chiesa del SS.mo Salvatore (sec. XI-XII) e la Chiesa di S. Agostino (XIII sec.), costruita nella seconda metà del `200 e ristrutturata nel `700. La facciata della prima è un tipico esempio di arte gotica a corsi di pietra rossa e bianca, la grandiosa facciata in laterizi della seconda risale alla metà del XVIII sec. La piazza è chiusa dal fronte di Palazzo Frenfanelli-Cibo-Sorbi (sec. XVIII-XIX). Nella parte posteriore del SS.mo Salvatore un`elegante costruzione trecentesca. Al centro della piazza la statua in bronzo di Garibaldi, opera dello scultore Ottaviano Ottaviani (1890).Proseguendo per Via Garibaldi, di fronte a Palazzo Poggi, Piazza Giacomini, occupata prima dei bombardamenti dalla Chiesa della Madonna del Pianto (sec. XVIII). Da una traversa a sinistra si raggiunge Palazzo Pierantoni del sec. XVI, oggi adibito ad Ostello della Gioventù. Superati l`ex Convento delle Monache di S. Maria di Betlem, Palazzo Morganti e Palazzo Barbetti-Clarici, troviamo sull

Disponibile una fotografia
Continua...


Informazioni Turistiche | Piazza Grande - Gubbio | Gubbio

Intorno al 1483 fu completata, tra il Palazzo dei Consoli e il Palazzo Pretorio, la Piazza Pensile, con la costruzione della metà meridionale della stessa. I quattro voltoni che sostengono la piazza non furono costruiti esattamente come li aveva ideati l`architetto. Il lavoro rimase incompleto. Il disegno originario, infatti, come si può notare dalla disposizione dei conci, ad intercalare, prevedeva le arcate collegate da un muraglione e, inoltre, la costruzione di un porticato, che rendesse armoniosamente unita la gigantesca struttura. Nel 1520 il Comune deliberò di erigere un porticato su tutta la linea dei lato meridionale della piazza, ad uso dei mercati. In una incisione (di J. Blaeu) della metà del XVII secolo si può notare il portico integro congiungente ì due storici palazzi. Sappiamo che poi pericolò e fu ricostruito nel 1812; demolito nel 1839 (F. Ranghiasci), fu sostituito dal semplice parapetto che oggi vediamo. Da via Baldassini si notano due stemmi nella parete meridio

Disponibile una fotografia
Continua...


Informazioni Turistiche | Piazza del Comune | Montefalco

Piazza del Comune È il cuore della città medievale, trovandosi al centro dell`abitato e nel punto più alto; ad essa convergono le vie principali dalle antiche porte, presso ciascuna delle quali esistevano un tempo le primitive chiese parrocchiali. Sulla grande piazza, luogo ideale della vita politica e amministrativa dell`antico libero comune, si affacciano, oltre il palazzo comunale, il palazzo del podestà (oggi Servili, completamente rinnovato nella sua facciata con arco serbano alla fine del secolo scorso), nonché le abitazioni di alcune famiglie nobili di grande pretigio: Agatoni (n. 20), Bontadosi (n. 19), Calvi (n. 2), De Cuppis (n. 9), Degli Abbati (n. 9), Santi-Gentili (n. 16), Senili (n. 12), ecc. Nel secolo XIII vi esisteva già il piccolo oratorio di S. Maria di Piazza. Soltanto nel 1705 fu iniziata la costruzione di una chiesa importante, quella dedicata a S. Filippo Neri (nel 1895 trasformata in teatro). Malgrado nessuno degli edifici attuali rivesta eccezionale carattere

Disponibile una fotografia
Continua...


Informazioni Turistiche | Chiesa di S. Francesco e Museo civico | Montefalco

La chiesa di S. Francesco fu costruita tra 111335 e 111338 dai frati Minori e corrisponde al terzo insediamento francescano nell`ambito montefalchese, ma il primo entro le mura. Officiata dai frati fino al 1863, la chiesa in quell`anno passò in proprietà al comune di Montefalco e dal 1895 divenne sede del Muse Civico. Nel 1990 il ripristino di locali (ex conventuali) adiacenti alla ex-chiesa ha permesso la realizzazione di una struttura museale articolata in tre spazi espositivi: la ex-chiesa, cui si è tentato di restituire l`aspetto originario, la Pinacoteca, dove sono conservate tutte le opere mobili (tele, tavole, affreschi staccati, provenienti da altre chiese e luoghi del territorio comunale), e infine la cripta, in cui sono raccolti i reperti archeologici ed altre sculture e frammenti di varie epoche. La Chiesa: contiene numerosi affreschi che vanno dal XIV al XVI secolo. OPERE D`ARTE PRINCIPALI - Abside centrale: affrescata da Benozzo Gozzoli nel 1452, su commissione

Disponibile una fotografia
Continua...


Informazioni Turistiche | Campo del Sole | Tuoro sul Trasimeno

E` un insieme architettonico di sculture realizzate con la pietra "serena", tipica del luogo, posto a Punta Navaccia, presso il Lido di Tuoro. E` stato realizzato attraverso l`intervento di 28 scultori lungo l`arco di 5 anni, dal 1985 al 1989. II progetto configura una grande spirale caudata disegnata da 27 colonne-sculture, che guidano a una tavola centrale, sormontata da un simbolo solare.

Disponibile una fotografia
Continua...


Informazioni Turistiche | Piazza Marconi | Amelia

Piazza Marconi Si apre nel punto più alto del colle di Amelia, là dove si stendeva l`acropoli del primo centro fortificato. Alla pavimentazione settecentesca guardano: la duecentesca loggia del Banditore, un tempo utilizzata per leggere gli editti alla popolazione; il rinascimentale palazzo Petrignani, dal bel portale e dalle cornici marcapiano che reimpiegano elementi romani.

Disponibile una fotografia
Continua...


Pag: 1





Menù

Servizi

Mappa