Umbria
Banner Advertisement - esposizioni:  - click:
Centri benessere  | Terme  | Itinerari  | Storia  | Arte  | Prodotti Tipici  | Parchi  | Sport  | Università  | Aziende  | Associazioni  | Teatri  |    

Bookmark and Share


1051   




Storia | FOLIGNO | Foligno

Come attestano iscrizioni e tradizioni religiose, il territorio di Foligno fu abitato da popolazioni umbre. La penetrazione romana avvenne con la realizzazione della via Flaminia. L'etimologia del nome sarebbe da collegarsi ad un'origine sacrale, con riferimento all'esistenza dei culto della dea Fulginia. L'area occupata dalla città romana doveva situarsi a nord dell'attuale centro, come provano ritrovamenti di necropoli e domus. Inclusa nel Ducato di Spoleto, Foligno subì le incursioni barbariche. Numerosa la documentazione relativa alla penetrazione dei Cristianesimo. Intorno alla tomba di S. Feliciano fu eretto un nucleo edilizio che fu dapprima il Castrum e poi la Civitas S. Feliciani. Nel XII sec. si venne costituendo il Comune. Dimostratasi ghibellina, dovette subire nel 1253 un duro assedio da parte di Perugia. Nel 1264 tornarono a prevalere i ghibellini capitanati da A. Anastasi. Dal 1305 al 1439 i Trinci instaurarono nella città il loro potere come vicari pontifici. Rotta l'in

Disponibile una fotografia
Continua...


Informazioni Turistiche | Piazza della Repubblica | Foligno

Piazza della Repubblica. È il cuore della città da cui si dipartono le principali direttrici che conducono alle porte. Intorno ad essa si è venuta sedimentando la vita civile e spirituale della comunità con i suoi edifici e spazi pubblici. San Feliciano, secondo l`antica Passione che ne narra il martirio, venne sepolto vicino alla città di Foligno, presso il fiume Topino, oltre il ponte di Cesare o della Pietra, in un campo destinato all`inumazione dei cadaveri. Intorno alla sua tomba venne eretto un castello, che rappresenta una delle più antiche testimonianze di un insediamento nel sito ove poi si è sviluppato l`antico abitato della città. Sul lato orientale, la grandiosa mole del Duomo dominata dalla cupola del cinquecento, con la facciata minore in stile romanico e il Palazzo delle Canoniche. Sul lato nord il fondale di Palazzo Trinci. Sul lato ovest il Palazzo Comunale, di facciata neoclassica, il rinascimentale Palazzo Orfini, il Palazzo del Podestà, ancora con tracce di decoraz

Disponibile una fotografia
Continua...


Palazzi storici | Palazzetto del Podestà | Foligno

Palazzetto del Podestà. Era unito da un ponte sospeso, attraverso l`attuale Via Gramsci, con il Palazzo Trinci. Fu sede del Comune ai primi del `200, di fronte alla maestosa facciata minore appena eretta della Cattedrale, ed in simmetria rispetto al pozzo venuto alla luce nel 1980 in posizione anomala nei confronti della piazza attuale. L`edificio terminava con una loggia aperta. Sulle mensole che scandiscono il movimento degli archi erano poste alcune teste romane appartenenti alla raccolta archeologica dei Trinci: una celebrazione della figura umana nelle diverse fasi della sua vita. All`interno della loggia è stato soltanto di recente riportato alla luce un ciclo di affreschi monocromi il cui messaggio è di difficile lettura. E probabile che vi si narrasse la storia della famiglia Trinci con esemplificazioni delle virtù del buon governo. Il Palazzo venne interessato da un ampio intervento di ristrutturazione nell`ultimo quarto del `400, essendo podestà Polidoro Tiberti.

Disponibile una fotografia
Continua...


Storia | ASSISI |

Le origini di Assisi, come per molte altre citta' in Umbria, sono incerte. Era abitata, in origine, da una popolazione, gli umbri, insediata nel centro Italia. Successivamente risenti' dell'influenza Etrusca e Romana, com'e' ben documentato dalle numerose vestigia del "municipium" romano chiamato Asisium. Tra queste vestigia c'e', ben conservata, la facciata del Tempio di Minerva, resti del Forum, l'anfiteatro, le mura Romane.      Dopo la caduta dell' Impero Romano la citta' divenne un insediamentodei Goti, intorno al 545. Piu' tardi cadde sotto mano Longobarda. Intorno all'anno 1000, divenne un comune indipendente. Durante questo periodo conobbe uno sviluppo straordinario sopratutto grazie ai movimenti monastici (in special modo i Benedettini).      Intorno al 1180 nacque San Francesco, il piu' famoso dei suoi cittadini. Nel 1202, durante una guerra con la vicina Perugia, Francesco fu fatto prigioniero e tenuto in carcere per olt

Disponibile una fotografia
Continua...


Storia | TERNI |

La fondazione della città di Terni si fa risalire al VII secolo a.C., sulla base di un'iscrizione lapidea del 32 d.C., dedicata "Alla salute perpetua augusta, alla libertà pubblica del popolo romano, al Genio del municipio nell'anno 704 dopo la fondazione di Interamna sotto il consolato di Gneo Domizio Enobardo". Secondo l'iscrizione, la città sarebbe stata fondata nel 672 a.C. e anche se questa datazione non può essere presa alla lettera, in quanto relativa presumibilmente ad un mito, i riscontri archeologici testimoniano di un insediamento di popolazioni databile proprio a quel periodo (VIII-VII sec.). I primi di questi sono probabilmente ascrivibili agli Umbri o ai Sabini e l'occupazione antropica del territorio avvenne a partire dal periodo Neolitico. Intorno al III secolo a.C., fu conquistata dai Romani e la loro presenza si estese lungo la via Flaminia: i nuclei abitati sorsero in tutto il territorio, favorendo la trasformazione di alcuni centri locali in municipia e successiva

Disponibile una fotografia
Continua...


Storia | PERUGIA |

Perugia nacque sull'umbro Colle del Sole fra la nobile Etruria e l'aspra Sabina, poco lontana dalle rive del Tevere. La fondarono i Sarsinati, fiera gente umbra. Crebbe la popolazione e si estese il villaggio ad abbracciare più ampi spazi, dominando dall'alto gli altri villaggi sparsi tra i colli e la verde pianura. Perugia cominciò però ad acquistare una sua fisionomia cittadina solo quando, non senza feroci conflitti, fu costretta a subire il dominio etrusco. Ma Sarsinati ed Etruschi, imparentati dalla convivenza imposta dagli eventi storici, divennero un unico popolo e vissero sicuri nella città fiorente di ben avviati commerci e bella di nobili costruzioni, entro la possente cerchia di mura, di cui ancora sussistono, a ricordo di quelle epoche lontane, alcuni baluardi. Secondo la testimonianza dello storico romano Tito Livio, Perugia sul finire del IV secolo a.C. era una delle dodici lucumonie della confederazione etrusca. Perciò inevitabili furono i suoi contatti con i Romani che

Disponibile una fotografia
Continua...


Info eventi | QUINTANA | FOLIGNO

STORIA DELLA RIPRESA DI UN`ANTICA GARA La Giostra della Quintana, nella sua attuale edizione moderna, fa riferimento ad una data precisa, ma ad una circostanza del tutto casuale. Nel 1946 la "Società di Mutuo Soccorso fra operai,agricoltori ed altri cittadini in Foligno" intendeva celebrare in modo opportuno, e tale da lasciare un ricordo perenne, l`85° anniversario della sua fondazione. Tra le diverse ipotesi per i festeggiamenti, fu accettata senza riserva alcuna quella avanzata da un socio del sodalizio, Emilio De Pasquale,"assiduo frequentatore della documentazione storica cittadina". Egli propose la ripresa di un`antica competizione equestre in costume d`epoca: una corsa alla Quintana effettuata in Foligno il 10 Febbraio del 1613, in occasione del Carnevale, descritta in ogni particolare dal cancelliere di quel tempo, Ettore Tesorieri. Questo testo era stato trascritto dall`antico documento ed edito nel 1906 dall`erudito folignate Monsignor Michele Faloci Pulignani, come nupti

Disponibile una fotografia
Continua...


Storia | TODI | TODI

Todi deriva dalla parola "confine" ("tutere"), oppure da "tutus" ("luogo alto e fortificato"), oppure dall'etrusco "tudicolare". Quindi esistono varie ipotesi sulle origini di Todi, ed infatti è una leggenda che narra la nascita della città..."Tutero, capo degli abitanti della Valle del fiume Tevere, stava costruendo una città vicino al fiume ed aveva già tracciato i confini. Mentre i suoi uomini desinavano all'aperto sopra ad una tovaglia, giunse un'aquila che prese la tovaglia e la portò in alto facendola cadere in cima al vicino colle. Gli abitanti della valle cosiderarono tale episodio come un segno degli dei e costruirono sul colle la città di Todi". La storia dice che Todi fu fondata dagli Umbri nel 2700 avanti Cristo; successivamente, il popolo etrusco prima e quello romano dopo (III secolo avanti cristo), se ne impadronirono lasciandovi numerose ed importanti testimonianze. Nell'88 avanti Cristo Marco Crasso spogliò dei suoi beni la città e, in seguito alla caduta dell'Impero

Disponibile una fotografia
Continua...


Costruzioni storiche | Eremo delle Carceri | ASSISI

L`EREMO DELLE CARCERI Sulle pendici del Monte Subasio, a circa 4 chilometri dalla città di Assisi si trova l’Eremo delle Carceri. Vi si arriva percorrendo una strada tra gli olivi fino a giungere nel fitto bosco di querce e lecci. Il monastero proprio per questo appare ancora più misterioso trasmettendo al visitatore uno stato di grande tranquillità; la stessa che San Francesco vi andava ricercando. Inizialmente vi erano solamente delle grotte, dove il Santo e i suoi più stretti fedeli si andavano a ritirare, fu solamente nel 1300 che iniziarono le prime costruzioni e nel 1400 S. Bernardino da Siena fece ereggere il monastero attuale con la classica pietra bianca tipica di tutte le costruzioni del comprensorio di Assisi, che lo fa risaltare ancora di più nell’intenso verde del bosco. Se questo monastero vi piacerà potrete recarvi a visitare quello a non moltissimi chilometri, e precisamente nel comune di Cortona, in provincia di Arezzo. Anche il Convento delle Celle o dei Cappuccini s

Disponibile una fotografia
Continua...


Territorio | LAGO TRASIMENO | LAGO TRASIMENO

Le isole del Lago Trasimeno Le tre isole nel cuore verde d'Italia Prendere un traghetto e recarsi in un luogo incontaminato è ancora il sogno di tutti noi. Nel Lago Trasimeno ciò è possibile, basta andare alla biglietteria ed acquistare un biglietto per una delle isole del suo comprensorio. Io l’ho fatto domenica scorsa e sebbene ogni tanto qualche nuvola minacciosa passasse sopra le nostre teste lo scenario era meraviglioso. Le isole del lago sono tre: la Maggiore, la Minore e la Polvere, per cui c’è spazio anche per decidere quale visitare per prima. Il traghetto si può prendere in più luoghi, a seconda di dove ci troviamo; Castiglion del Lago, Tuoro, Passignano e San Feliciano, i prezzi sono modici e non si arriva a superare le 13.000. Le isole sono luoghi naturalistici dove si possono incontrare folaghe, germani, anatre, ed anche due specie di falchi: quello di palude e quello pescatore. Nell’isola Maggiore si può anche respirare un sapore di altri tempi, infatti vi si trova u

Disponibile una fotografia
Continua...


Musei e Biblioteche | FOLIGNO | FOLIGNO

PALAZZO TRINCI è aperto al pubblico dal martedì alla domenica con orario: 10 - 19. Resta chiuso tutti i lunedì, il 25 dicembre ed il 1° gennaio. L'ingresso è di € 5,00 (ridotto € 2,50: minori di anni 18, maggiori di anni 65, gruppi scolastici, soci associazioni culturali convenzionate). Ai gruppi turistici viene concesso un ingresso gratuito ogni 10 persone. Dal 1998 il Palazzo è affidato in gestione alla Fulginart soc. coop. arl. che offre il servizio di visita guidata anche in inglese e francese. ORATORIO DELLA NUNZIATELLA L'Oratorio è aperto al pubblico dal martedì alla domenica con orario: 10 - 13; 16 - 19. Chiusura tutti i lunedì, il 25 dicembre ed il 1° gennaio. L'ingresso è gratuito. La gestione è affidata alla Fulginart soc. coop. arl che offre anche il servizio di visita guidata in inglese e francese. Per informazioni e prenotazioni visite guidate: tel. 0742-357989 - 357697; fax 340496 e-mail: cultura@comune.foligno.pg.it Museo dei Plestini Le casermette

Disponibile una fotografia
Continua...


Musei e Biblioteche | ALVIANO | ALVIANO

ALVIANO Museo della civiltà contadina e Centro di documentazione audiovisiva dell`Oasifaunistica di Alviano castello di Alviano 0744/904421 Museo Bartolomeo d`Alviano e i capitani di ventura umbri castello di Alviano. numero verde 800 96 19 93 (attivo dal lunedì al venerdì) telefax centro museale 0744/905028 (sabato e domenica)

Disponibile una fotografia
Continua...


Musei e Biblioteche | AMELIA | AMELIA

AMELIA Museo archeologico e Pinacoteca palazzo Boccarini - 0744/978120 Cisterne romane via Garibaldi, 0744/978436

Disponibile una fotografia
Continua...


Musei e Biblioteche | ASSISI | ASSISI

Rocca Maggiore 075/813053 Tesoro della Basilica di San Francesco e Collezione Perkins basilica di San Francesco piazza San Francesco 075/819001- 075/8190075 Museo della Porziuncola basilica di Santa Maria degli Angeli Orario di apertura Mattino: - dalle ore 9.30 alle 12.30 Pomeriggio: - ora legale: dalle 15.00 alle 18.30 - ora solare: dalle 15.00 alle 18.00 chiuso il lunedì tel. 075.8051419 fax 075.8051418 e-mail: museoporziuncola@assisiofm.org web: www.porziuncola.org Museo Capitolare di San Rufino chiesa di San Rufino piazza San Rufino 075/812283- 075/8001353 Pinacoteca comunale palazzo Vallemani via San Francesco 075/812033 Museo archeologico e Foro romano via Portica 075/813053 Galleria d`arte contemporanea della Pro Civitate Christiana (temporaneamente chiusa) via Ancajani, 3 075/813231 Mostra etnografica dell`Amazzonia via San Francesco 075/812280

Disponibile una fotografia
Continua...


Musei e Biblioteche | AVIGLIANO UMBRO | AVIGLIANO UMBRO

AVIGLIANO UMBRO Centro di paleontologia vegetale - foresta fossile di Dunarobba 0744/940348

Disponibile una fotografia
Continua...


Musei e Biblioteche | BASCHI | BASCHI

BASCHI Antiquarium comunale Piazza del Comune, 1

Disponibile una fotografia
Continua...


Musei e Biblioteche | BETTONA | BETTONA

BETTONA Pinacoteca comunale piazza Cavour, 3 199 194 114 -075/987306

Disponibile una fotografia
Continua...


Musei e Biblioteche | BEVAGNA | BEVAGNA

BEVAGNA Museo civico corso O. Matteotti,70 199 194 114- 0742/360031 Complesso termale e mosaico romano via di Porta Ouelfa 075/5727141

Disponibile una fotografia
Continua...


Musei e Biblioteche | CALVI DELL'UMBRIA | CALVI DELL'UMBRIA

CALVI DELL'UMBRIA Museo del Monastero delle Suore Orsoline Palazzo Ferrini Via del Monastero, 2 199 194114 -0744/710428

Disponibile una fotografia
Continua...


Musei e Biblioteche | CAMPELLO SUL CLITUNNO | CAMPELLO SUL CLITUNNO

CAMPELLO SUL CLITUNNO Tempietto del Clitunno via Flaminia, Km 139 0743/275085 Civico Museo della civiltà contadina "I cassetti della memoria" (temporaneamente chiuso) Palazzo Casagrande Via Nicolò Landi 4 0743/521030

Disponibile una fotografia
Continua...


Musei e Biblioteche | CANNARA | CANNARA

CANNARA Antiquarium comunale (di prossima apertura) Palazzetto del Podestà Collemancio 0742/72128

Disponibile una fotografia
Continua...


Musei e Biblioteche | CASCIA | CASCIA

Museo-chiesa di Sant'Antonio Abate via Porta Leonina -0743/753055 Museo comunale di palazzo Santi piazza Aldo Moro -0743/751010 Ex Monastero di S. Margherita lnforrnazioni: CEDRAV 0743/922129

Disponibile una fotografia
Continua...


Musei e Biblioteche | CASTIGLIONE DEL LAGO | CASTIGLIONE DEL LAGO

CASTIGLIONE DEL LAGO Circuito Museo Aperto; Palazzo della Corgna, Rocca del Leone piazza A. Oramsci, 1 075/9658210- 075/953654

Disponibile una fotografia
Continua...


Musei e Biblioteche | CITTÀ DELLA PIEVE | CITTÀ DELLA PIEVE

Raccolta d'arte della Cattedrale, cattedrale dei Santi Oervasio e Protasio 0578/299375 Circuito Museo aperto: palazzo della Corgna, Oratorio di Santa Maria dei Bianchi, ex Chiesa di Sant'Agostino 0578/299375

Disponibile una fotografia
Continua...


Musei e Biblioteche | CITTA DI CASTELLO | CITTA' DI CASTELLO

CITTA DI CASTELLO Pinacoteca comunale palazzo Vitelli alla Cannoniera via della Cannoniera, 22/ A 075/8520656 Collezione Burri -Fondazione palazzo Albizzini -palazzo Albizzini via Albizzini, 1 -ex Seccatoi del Tabacco via Pierucci 075/8554649- 075/8559848 Museo del Duomo piazza Gabriotti, 3/ A 075/8554705 Centro delle tradizioni popolari loc, Garavelle, 2 075/8552119 Collezione tessile di Tela umbra via S. Antonio 3 199194114 -075/8559071

Disponibile una fotografia
Continua...


Musei e Biblioteche | CORCIANO | CORCIANO

CORCIANO Raccolte comunali Municipio 075/5188253-4-5 Museo della Casa contadina (temporaneamente chiuso) via Tarragone 075/5188253-4-5

Disponibile una fotografia
Continua...


Musei e Biblioteche | COSTACCIARO | COSTACCIARO

COSTACCIARO Museo storico-naturalistico delle aree carsiche del Monte Cucco corso Mazzini 075/917271 Antico Frantoio dell'olio Via Massarelli 075/9172723

Disponibile una fotografia
Continua...


Musei e Biblioteche | DERUTA | DERUTA

Museo della Ceramica largo San Francesco - 075/9711000 Pinacoteca comunale (temporaneamente chiusa) piazza dei Consoli - 075/9711000 Museo Grazia Fabbrica maioliche U. Grazia - Via Tiberina, 181 - 075/9710201

Disponibile una fotografia
Continua...


Musei e Biblioteche | FERENTILLO | FERENTILLO

FERENTILLO Museo delle Mummie chiesa di Santo Stefano loc. Precetto 0743/54395

Disponibile una fotografia
Continua...


Musei e Biblioteche | FOSSATO DI VICO | FOSSATO DI VICO

FOSSATO DI VICO Antiquarium ex teatro comunale 075/914951

Disponibile una fotografia
Continua...


Avanti >>
Pag: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36





Menù

Servizi

Mappa