Umbria
Banner Advertisement - esposizioni:  - click:
Centri benessere  | Terme  | Itinerari  | Storia  | Arte  | Prodotti Tipici  | Parchi  | Sport  | Università  | Aziende  | Associazioni  | Teatri  |    

Bookmark and Share


Le fonti del Clitunno

torna pagina precedente stampa questa pagina vai alla galleria fotografica

visto (13654)


Territorio Umbria


«Salve Umbria verde, e te del puro fonte, nume Clitunno!»
Con queste parole tratte da una bella e famosa ode del poeta Giosuč Carducci venivano cantati questi luoghi che gią tanti altri scrittori dell'antichitą avevano esaltato ed ammirato.
Le fonti del Clitunno: luogo incantevole ed inusitato, angolo di eccezionale bellezza e di pace, piccolo scenario di colori e di luci, ma
grandioso per l'incredibile fusione di tanti elementi della natura. Una ricca vegetazione costituita in prevalenza da pioppi e da salici piangenti si specchia nelle acque limpidissime del laghetto. Qui colori intensissimi creano riflessi eccezionali: tutto sembra assumere i confini incerti della favole e dell'irrealtą. ti
A buon diritto gli antichi popoli, di fronte a tale scenario, pensarono che qui risiedesse il dio Clitunno, dio fluviale che dal profondo delle acque dispensava i suoi oracoli. Qui gli antichi pensarono che si dovessero portare gli animali che dovevano essere sacrificati perchč ritennero che solo questo lago, con la purezza e la limpidezza delle sua acque, avesse il potere di renderli candidi. In realtą, le Fonti del Clitunno, effettivamente trasparenti e molto suggestive, non sono altro che delle sorgenti di tracimazione che vedono l'acqua pullulare dal fondo.
Accanto ad esse sorge il TEMPIO ROMANO DEL CLITUNNO, una piccola ma armonica costruzione pił tardi trasformata in una chiesetta paleocristiana dedicata a San Salvatore.



 Per ogni informazione riguardante l'Umbria Contattaci Segnalateci un errore




Inserisci un link a questa pagina nel tuo sito. Preleva il codice.

<<< Torna indietro





Menł

Servizi

Mappa