Umbria
Banner Advertisement - esposizioni:  - click:
Centri benessere  | Terme  | Itinerari  | Storia  | Arte  | Prodotti Tipici  | Parchi  | Sport  | Università  | Aziende  | Associazioni  | Teatri  |    

Bookmark and Share
Home > Parchi dell'Umbria > Parco di Colfiorito

Parco di Colfiorito

Superficie: 338 ettari. Sede dei parco: presso il Municipio di Foligno, tel. 0742339714.

Questo piccolo parco comprende un altopíano carsico composto da sette conche, tra i 750 e gli 800 metri di attitudine, che un tempo erano il fondo di antichi bacini lacustri di origine carsica, poi prosciugati sia naturalmente sia per opera dell'uomo. Oggi le uniche acque che resistono nelle conche fino all'estate sono quelle della Palude di Colfiorito. Il significato naturalistico di questa palude di circa 100 ettari è tale che è stata dichiarata nel 1972 di interesse internazionale dalla Convenzione di Ramsar sulle aree umide da proteggere. Il panorama è spettacolare, con i suoi folti canneti e, in estate, i grandi fiori delle ninfee. Le caratteristiche della torbiera determinano un'eccezíonale presenza di specie vegetali palustri e di un'ottantina di specie dell'avi­fauna tra cui l'airone cinerino, l'airone rosso, le folaghe, il tarabuso, il germano reale, il mestolone. Sono presenti anche il gufo reale e il gatto selvatico. Purtroppo anche questo habitat è minacciato dalla caccia (anche se ufficialmente è vietata), dal rumore dei veicoli, dagli insetticidi e dai pesticidí agricoli. Per completare il giro a piedi della palude occorrono circa quattro ore di cammino. Diversi sentieri, alcuni dei quali percorribili anche da disabili, portano a osservatori dove si può praticare il birdwatching. All'interno del parco sono interessanti i resti di edifici pubblici e privati dell'antica città fortificata di Plestia, oggi Pistia. (tratto da Condè Nast Traveller Gold)



Mený

Servizi

Mappa