Umbria
Banner Advertisement - esposizioni:  - click:
Centri benessere  | Terme  | Itinerari  | Storia  | Arte  | Prodotti Tipici  | Parchi  | Sport  | Università  | Aziende  | Associazioni  | Teatri  |    

Bookmark and Share
Home > Arte in Umbria index > Periodo Etrusco-Romano

Arte Dell' Umbria



Periodo Etrusco-Romano

Varie necropoli testimoniano la presenza etrusca nella regione e molte hanno restituito importanti reperti. Tra questi, numerosi provengono dalla grande necropoli del Crocifisso di Orvieto, con tombe a camera scavate nel tufo. Scarse sono, invece, le tracce di edifici civili e religiosi: tra questi ricordiamo il tempio del Belvedere a Orvieto (V secolo a.C.), costruito su uno sperone roccioso, in modo da dominare la Valle del Paglia.

Ben documentata è, invece, la presenza romana, con diversi monumenti visibili in tutta la regione. Per citarne alcuni, possiamo ricordare il ponte di Augusto, a Sud di Narni, lungo la via Flaminia, oppure l'acquedotto romano, sempre presso Narni. I centri moderni, diretti discendenti delle città umbro-etrusche e poi romane, testimoniano il capillare programma edilizio romano. Ne sono prova il teatro di Gubbio, capace di 6000 spettatori e ancora oggi utilizzato, o i resti degli anfiteatri di Terni e Spoleto. Proprio in quest'ultima città, sotto il Palazzo Comunale, sono stati rinvenuti i resti di una casa romana, forse l'abitazione di Vespasiana Polla, madre dell'imperatore Vespasiano.

Grandiosi sono poi gli scavi di Carsulae, importante centro lungo la via Flaminia, che hanno riportato alla luce i resti delle terme, della basilica forense, dell'anfiteatro, del teatro e di due templi gemelli: insomma un impianto urbano romano completo.

Importante è anche il tempio romano della Minerva ad Assisi, uno dei più conservati nel mondo romano e trasformato nella chiesa di Santa Maria sopra Minerva nel 1539.






Menù

Servizi

Mappa